Strumenti Utente

Strumenti Sito


Barra laterale

Entrata
Benvenuti.
Chi siamo
Chi siamo?
Progetti in essere
La vita intorno la chianina
Didattica
Mi ricordo che...
Video
Video.
Immagini
Galleria Miro
Presentazioni
Presentazione del 5.8.2016
Interviste
Interviste
Altro
Sulla privacy
Chat
Visite
Ebook


2
online

Nuova pagina

Non sei autorizzato ad aggiungere nuove pagine

Indice.

nolink


Tutti i contenuti della piattaforma sono pubblicati sotto licenza Creative commons - Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo

appunti:miro:libro:piccoli:mozzini-armando

12-d-Az. MOZZINI ARMANDO

Nel 1957 la famiglia Mozzini lasciò il Pod. Aiola che faceva parte della Tenuta “ Ciuffi”.1) Un ramo di questa famiglia, di cui facevano parte i fratelli Armando (Sincero) e Brunetto, con rispettive mogli e figli, si trasferì alla Fonte al Giunco, nel podere che era stato acquistato dal loro padre Guido agli inizi degli anni 20.
Continuarono ovviamente l'attività di contadini e allevatori di razza chianina della quale aveva una particolare passione uno dei figli di Armando, cioè Federigo, da tutti meglio conosciuto come Floriano.
Nel 1957 la loro stalla contava non più di una decina di capi, ma arrivarono ad averne quaranta verso la meta degli anni 70. Con la morte di Armando nel 1979 la famiglia si divise ulteriormente e passarono un paio di anni in cui i capi di bestiame furono ridotti fino al numero di 13. Ma la passione di Federigo verso la razza chianina lo indusse a continuare ad allevare questi animali per conto proprio. Quindi tra il 1981 e il 1982 fece costruire una nuova stalla, più moderna e funzionale e qui, con i 13 capi di cui era rimasto in possesso, continuò l'attività di allevatore. Nel 1989 la sua stalla contava 35 capi ma nello stesso anno l'attività si interruppe a causa della sua prematura scomparsa avvenuta a soli 55 anni.2)

Il Ceppato

Il Ceppato è un piccolo agglomerato di case nei pressi della Fonte al Giunco dove abitava il Mozzini Federigo. Questo signore è stato senza dubbio uno dei migliori allevatori della Val di chiana. Prima assieme alla famiglia, poi da solo, per una trentina di anni, ha allevato bovini di razza chianina. Nella sua stalla aveva delle vacche di qualità eccelsa quasi tutte iscritte al Libro Genealogico.
L'allevamento che praticava era maggiormente di selezione in quanto, essendo una persona acuta, aveva capito che questo modo di allevare dava più reddito e più soddisfazioni. Non tenendo il toro riproduttore faceva fecondare le proprie vacche con seme di diversi riproduttori. Il risultato erano soggetti con caratteristiche diverse e molto competitivi nel mercato.

Le vacche di Floriano

Liliana 4062 SI - Rizola 72 SI - Rudena 782 SI madre di Voltino 706 SI - Tripudia 5499 SI - Tempina 5658 SI - Vagia 899 SI - Zippa 1888 SI - Zuria 2389 SI - Zinata 2771 SI madre di Cerbiatto 6735 SI - Biola 5921 SI - Ceccaccia 6677 SI madre di Elemento - Cisina 7423 SI - Dicca 7610 SI madre di Ficio - Dutina 112 AR madre di Lalo - Diletta 8360 SI - Gorinna 3690 SI - Infa 075 SI - Maestra 003705 SI - Minfa 004599 SI - Nausea 006009 SI - Ofisia 008381 SI madre di Allicio - Omaca 010139 SI madre di Alenno - Olea 010604 SI madre di Sino - Rinfa 013826 SI - Sissila 17896 SI - Tuana 19459 SI - Tezola 020398 SI, madre di Alirio e Cinello - Tidosa 020123 SI - Univia 100973 SI - Vaossa 101745 SI - Zilla 103929 SI - Zebra 103964 SI -Zerva 104554 SI - Atebia 106453 SI - Brisina 108632 SI, madre di Fusino 116812 SI.

Le vacche elencate sopra sono le fattrici che hanno funzionato nella stalla di Floriano.

Ma la femmina migliore nata in questa stalla senza dubbi è stata MAMMOLA 3789 SI.

Appartenente al Mozzini partecipò alla mostra di Macerata 1975 classificandosi di Iª classe con 86 punti Morfologici, in seguito fu ceduta al Dr. Corneli Francesco, con questo proprietario, vinse la 2ª Mostra Nazionale Bovini di razza Chianina iscritti al G.L.N VERONA 7-8-9 MARZO 1981, l'anno dopo fu iscritta alla mostra di Bastia Umbra.

Non abbiamo riscontri cartacei, ma Roghi Luciano ha un vago ricordo pare che a Bastia Umbra nel 1982 Mammola abbia rivinto la mostra
Scrivo questo per far capire l'importanza dei Mercati-Concrso. Tra il Corneli e il Ciuffi, proprietari il primo di Mammola, il secondo di Pizzia, nacque una sfida tanto che pur di presentare questi due soggetti in condizione perfetta, non le facevano figliare. Nel 1981, Mammola si classifica prima e Pizzia è seconda. Nel 1983 Pizzia è prima Mammola è assente.(Si sarebbe presentata a 9 anni e 6 mesi).

Partecipava con i suoi animali ai vari mercati concorso ottenendo eccellenti risultati.

VOLTINO 706 SI

CERBIATTO 6735 SI

DISUO 8092SI

FICIO 2252 SI

A M. P. Stazione nel 1971, iscrisse nella SEZIONE PRIMA: TORELLI DA 8 A 12 MESI il Torello Ficio 2252 SI. Vedi: Pag. Catalogo 1971 N° 20

Ad esempio nella SECONDA Mostra Nazionale Bovini di Razza Chianina iscritti al L.G.N.di VERONA 7/8/9 MARZO 1981 con TUANA e SISSILLA 4) si comportò molto bene nonostante competesse contro i grandi allevamenti.
TUANA 19459 SI, si classificò Campionessa di Riserva nella categoria vitelle da 6 a 9 mesi;
SISSILLA 17896 SI, si classificò Campionessa nella categoria manze da 15 a 18 mesi.
Dai nostri riscontri, dal 1961 al 1989 in vari Mercati-Concorso iscrisse 36 soggetti.
Tanti vitelli nati dalle sue vacche sono andati a fare i riproduttori nelle varie aziende:

Soggetti ceduti pre vita

DISUO 8092 SI, fu ceduto per vita (Pizzi Giorgo Trevi PG).
ELEMENTO 810 SI nel 1971 fu venduto all'allevatore VANNI ANGIOLO di Chianacce (AR),
FICIO 2252 SI, lo cedette alla S.M.O.M. Badia (PG).
LALO 1563 SI aquirente sconosciuto.
SINO 17084 SI ai F.lli ILLUMINATI di Foiano della Chiana (AR).
ALIRIO 107044 SI a CIUFFI LELIA Fatt. Abbadia (SI)
ALLICIO 107043 SIa FABBRINI GIUSEPPE (SI).
ALENNO 107051 SI aquirente sconosciuto.
CINELLO 111096 SI ai F.lli ROGHI di Abbadia di Montepulciano (SI).
DELIRIO 112602 SI a Mezzetti Remigio Castiglion del Lago (PG).
DOLO 112683 SI al' Az. Trequanda - Fondo Pensioni CARIPLO Trequanda (SI).

Bascule

Furono messe delle bascule in varie zone per poter consentire ai piccoli allevatori di fare l'operazione del peso con il minimo sforzo. Ad esempio una bascula per servire i Coltivatori Diretti di Fonte al giunco fu collocata vicino alla casa di Floriano.

1989 Chiude la Stalla

Nel 1989 con la morte di Floriano l’attività cessa questi sono gli ultimi soggetti iscritti alla mostra di Bastia Umbra 1989:

Desima 113727 SI - Ella 114876 SI - Erossa 115837 SI - Ezola 116398 SI - Fervo 116714 SI.


LAVAGNA: Nella lavagna possiamo intravedere alcuni nomi dei suoi animali,Ofisia, Omaca, Sissila, Tuana, Tidosa, Tezola, Zebra, il numero di matricola di Zilla
MOZZINI FEDERIGO.

Nella foto possiamo osservare la classe di questo signore nel presentare il torello.


SINO 17084 SI
CINELLO 111096 SI

SOGGETTI MASCHI ISCRITTI NEI MERCATI-CONCORSO.

Soggetti, appartenenti all'azienda, iscritti nei vari Mercati-Concorso e classifica. 5)
SoggettiAziendaMercati-ConcorsoClassifica
N°23MOZZINI ARMANDON°2320° posto generale
Soggetti maschi, appartenenti all'azienda, classificati nei vari Mercati-Concorso.
Anno19461946194719471948194919491950195119521954195819611964196519681969Tot.
M.P.ARM.P.ARM.P.M.P.ARM.P.ARM.P.M.P.M.P.ARM.P.ARARM.P.-
- 2 2 1 1 6

1) Estratto da appunti Giulio Fè Faldone 1872-1873 →Archivio Ciuffi: Il Mozzini Luigi è il nuovo lavoratore del podere Aiola 1 al posto del Bennati Giuseppe disdettato. Il podere Aiola 1 dopo che lo ha lasciato la famiglia Bennati è stato diviso in due unità. Nella prima Aiola 1 (Oggi Giovannangelo) vi è tornata la famiglia Mozzini proveniente da Sciarti 2 nell'altra unità Aiola 4 (Oggi Giovacchino) la nuova famiglia Menchetti.Vedi: Faldone 1872-1873.
2) Scritto di pugno da Claudio figlio di Federigo.
4) Questi 2 nomi sono scritti nella lavagna che ho fotografato
5) Dal 1946 al 1974, riscontrati in 23 cataloghi
appunti/miro/libro/piccoli/mozzini-armando.txt · Ultima modifica: 26/05/2022 16:48 da miro