Strumenti Utente

Strumenti Sito


Barra laterale

Entrata
Benvenuti.
Chi siamo
Chi siamo?
Progetti in essere
La vita intorno la chianina
Ex-voto
Federigo Terrosi
Baricci Giulio Piero
Didattica
Mi ricordo che...
Video
Video.
Immagini
Galleria Miro
Presentazioni
Presentazione del 5.8.2016
Interviste
Interviste
Altro
Sulla privacy
Chat
Visite
Ebook


1
online

Nuova pagina

Non sei autorizzato ad aggiungere nuove pagine

Indice.

nolink


Tutti i contenuti della piattaforma sono pubblicati sotto licenza Creative commons - Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo

appunti:miro:libro:piccoli:lazzerini-dino

2-LAZZERINI DINO e F.lli

Dino Lazzerini 1), che era un grande intenditore di bestiame, oltre a fare il Coltivatore Diretto insieme ai suoi fratelli nel podere che possedeva in località Fonte al Giunco, svolgeva anche l'attività di Sensale. Con la sua Moto Guzzi passava per le stalle dove visionava gli animali che poi acquistava e inseriva nei mercati di bestiame.
Questo signore, nella stima ad occhio 2) del peso di un vitello, poteva sbagliare di pochissimi chilogrammi.
Per l'acquisto degli animali da carne lavorava anche per i F.lli Ferruccio e Ezio Bernardini 3) titolari del mattatoio di Abbadia di M. Pulciano.
Il Ciuffi non concedeva i sui tori per “coprire” le femmine esterne alla sua azienda, invece Dino Lazzerini faceva eccezione.
Quindi nella sua stalla nacquero tanti vitelli con la linea di sangue dei tori della Fatt. Abbadia che in seguito vendeva quasi sempre per “Vita” 4). Fra i più importanti vi furono: PRIERO 1172 SI, AMBIO 332 SI, GHEBIO 709 SI, LIONELLO 2607 SI, LAUDANO 2609 SI, LITINO 3391 SI e NUMIDIO 2619 SI.
Essendo un sensale, nei Mercati Concorso la partita la giocava nel proprio campo e non poteva mancare con i suoi bovini.

Dalla nostra ricerca possiamo affermare che gia dagli anni 40 come detto sopra iscriveva i propri animali nei Mercati-Concorso.

Nel Mercato-Concorso di M. P. Stazione 1939, iscrisse OSTIANO 480 AR nella II SEZIONE - Dai 12 ai 18 mesi, che fu classificato di seconda classe L.150, con 78,10 Punti Morfologici.

Vitelli pronti alla vendita.

Degli animali pronti alla vendita ne aveva spesso di interessanti, ad esempio PRIERO 1172 SI nato 09-07-1939, figlio di DORO 59.

A l'età di 7 mesi, in data 09-02-1940, gli fu registrato il peso di 370 kg = al 27,15%, in più rispetto al peso medio della razza.

A l'età di 8 mesi, in data 11-03-1940, gli fu registrato il peso di 425 kg = al 29,57%, in più rispetto al peso medio della razza.

Nel Mercato- Concorso di M. P. Stazione 1940, iscritto nella Sezione Prima, fu classificato di seconda classe e gli furono assegnati 85,75 Punti , punteggio più alto degli animali classificati. 5)
Lo vendette a una azienda in Val d'Arbia dove funzionò come caponucleo negli anni, 1940, 1941 e 1942.

Nel 1942 aveva SCHIZZETTINO 679 SI nato il 07-04-1941 in un nucleo di selezione disponibile per la vendita.

A l'età di 10 mesi, in data 26-02-1942, gli fu registrato il peso di 500 kg = al 24%, in più rispetto al peso medio della razza. 6)

A M. P. Stazione nel 1942, iscritto nella 2ª Sezione venne classificato di 2.a classe.

Nel Mercato-Concorso del 1942 a M. P. Stazione, iscrisse SCOSSONE 665 SI che aveva acquistato dalla Soc. Conduzioni Agrarie.

Nel Mercato-Concorso del 1946 a M. P. Stazione, iscrisse ZUVO 778 SI che venne classificato di seconda classe.

Nel Mercato-Concorso del 1947 a M. P. Stazione, iscrisse AMBIO 332 SI che venne classificato di seconda classe, lo vendette e in seguito diventò uncaponucleo.

Nel 1949 ad Arezzo iscrisse alla mostra CHERSO 1392 SI, che aveva acquistato dall'allevatore Palmerini Luigi.

L'animale, a M. P. Stazione nel 1949, appartenente all'allevatore Palmerini Luigi, iscritto nella I Sezione - TORELLI DAI 6 AI 12 MESI, venne classificato di III Classe.

Nel Mercato-Concorso del 1950 a M. P. Stazione, iscrisse DOCIO 1944 SI e DUMAS 1709 SI che si classificarono di II e III Classe.

Nel 1951 ad Arezzo iscrisse alla mostra EGIDO 183 SI, che aveva acquistato dall'allevatore Ruggeri Contini.

L'animale, ad Arezzo nel 1951, iscritto nella II Sezione - Torelli da 12 a 18 mesi, venne classificato di II classe.

Nel 1953 ad Arezzo iscrisse alla mostra GIUNIO 39 SI, che aveva acquistato dall'allevatore Barba Giovanni.

Nel 1955 ad Arezzo iscrisse alla mostra LAUDANO 2609 SI e LIONELLO 2607 SI.

Nel 1956 si aggiudicò la Coppa offerta dalla Federazione Prov.le Coltivatori diretti di Siena. 7)

Nel 1957 ad Arezzo iscrisse alla mostra NUMIDIO 2619 SI, NITO 2210 SI e NIVONE 2061 SI, acquistato dall'Amm.ne Schiano.

Nel 1958 si aggiudicò un premio speciale: kg 4 Prodotti ARSOL - offerti dal Consorzio Agrario Provinciale di Siena. 8)

A M. P. Stazione nel 1964, il torello VISCHIO 603 SI, iscritto nella SEZIONE SECONDA: TORELLI DA 12 A 18 MESI, gli venne classificato di I classe Extra.

Con 86 Punti Morfologici.

A M. P. Stazione nel 1969, il torello DAVINO 8353 SI, iscritto nella SEZIONE PRIMA: TORELLI DA 8 A 12 MESI, gli venne classificato di I classe Extra.

Con 85 Punti Morfologici. 9)

SOGGETTI MASCHI ISCRITTI NEI MERCATI-CONCORSO.

Soggetti, appartenenti all'azienda, iscritti nei vari Mercati-Concorso e classifica. 10)
SoggettiAziendaMercati-ConcorsoClassifica
N°3F.lli LazzeriniN°1418° posto generale
Soggetti, appartenenti all'azienda, iscritti nei vari Mercati-Concorso e classifica. 11)
SoggettiAziendaMercati-ConcorsoClassifica
N°4Lazzerini DinoN°5x° posto generale
Soggetti, appartenenti all'azienda, iscritti nei vari Mercati-Concorso e classifica. 12)
SoggettiAziendaMercati-ConcorsoClassifica
N°27Lazzerini DinoN°2319° posto generale

Totale iscritti 34

Soggetti maschi, appartenenti all'azienda, classificati nei vari Mercati-Concorso.
Anno19221923192419261929193019311939193919401940194119421943
-M. P.M. P.M. P.M. P.M. P.M. P.M. P.M. P.ARM. P.ARM. P.M. P.M. P.
- - - - - - - - - - - 1 - 1 - - 1 - 3
Anno19461946194719471948194919491950195119521954195819611964196519681969
M.P.ARM.P.ARM.P.M.P.ARM.P.ARM.P.M.P.M.P.ARM.P.ARARM.P.
- 1 1 2 1 1 2 2 10
Totale 13

1) detto Dino del Poderano
2) senza uso di bascule
3) detti Pedino
4) In gergo voleva dire che non sarebbero stati macellati, ma avrebbero svolto l'attività di tori da riproduzione
10) Dal 1922 al 1943
11) 1946 M. P. Stazione, 1947 M. P. Stazione, 1950 M. P. Stazione, 1952 M. P. Stazione, 1958 M. P. Stazione
12) Dal 1946 al 1974, riscontrati in 23 cataloghi
appunti/miro/libro/piccoli/lazzerini-dino.txt · Ultima modifica: 31/03/2019 19:48 da miro