Strumenti Utente

Strumenti Sito


Barra laterale

Entrata
Benvenuti.
Chi siamo
Chi siamo?
Progetti in essere
La vita intorno la chianina
Ex-voto
Federigo Terrosi
Baricci Giulio Piero
Didattica
Mi ricordo che...
Video
Video.
Immagini
Galleria Miro
Presentazioni
Presentazione del 5.8.2016
Interviste
Interviste
Altro
Sulla privacy
Chat
Visite
Ebook


1
online

Nuova pagina

Non sei autorizzato ad aggiungere nuove pagine

Indice.

nolink


Tutti i contenuti della piattaforma sono pubblicati sotto licenza Creative commons - Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo

appunti:miro:libro:medi:s-polo

11-Az. SAN POLO

Tenuta di SAN POLO, Montallese-Chiusi.

Un'azienda molto importante, situata nella parte meridionale della Val di Chiana è quella di San Polo, a Montallese nel Comune di Chiusi. La Tenuta nel 1922, era di proprietà dell'Avv. Filippo Cagiati; successivamente passò al Cav. Osvaldo Bona (1923) che la cedette, nel 1937 a Vittorio Garroni Carbonara e da questi alla figlia coniugata con Rubbiani. Il quale nel 1928 aveva come riproduttori Trieste, Grillo, Pallino e Lupo che nella visita ai tori delle stazioni di monta taurina effettuata nel 1928, furono giudicati ottimo, molto buono, molto buono e molto buono 1) e nel 1930 aveva Trieste e Trento che nella visita ai tori delle stazioni di monta taurina, furono giudicati ottimo e molto buono. 2)
La Tenuta comprendeva ventuno poderi e circa trecento ettari di terreno; in essa c'era un allevamento di Chianina dotato di alcuni buoni riproduttori. Dal 1940 in poi i tori più importanti erano, Scarabeo 555 SI, capo nucleo nell'anno 1942, Tapi 261 AR e Vaglio 407 AR (ceduto successivamente alla Fratta di Sinalunga), provenivano da Santa Caterina, Amorino 433 SI, Bogo 680 SI, (ceduto successivamente all' Az. F.lli Baiocchi, Carletto 1285 SI (acquistato dalla Fratta di Sinalunga), che funzionò in azieda come capo nucleo nell'anno 1949. Tuttavia è per la presenza di un altro toro, Donetto 1777 SI, che la Tenuta diventò molto famosa: questo animale, infatti, detiene il record del peso della razza chianina.

DONETTO 1777 SI - nato 08-05-1949 Conduttore Eduino Palmerini.

Se ne parla ancora su Internet, ma in modo piuttosto inesatto: chi gli addebita un peso chi un altro; chi lo attribuisce ad un'azienda e chi ad un'altra; soprattutto il fatto di essere stato l'animale chianino più pesante non significa che sia stato il più grande riproduttore. Chi lo afferma dimostra di non essere tanto esperto in fatto di zootecnia bovina: la qualità principale di un toro è quella di essere un bravo redatore e di essere il padre di una numerosa prole. Di solito i tori più qualificati venivano contrassegnati con la lettera M, che significava Miglioratore di razza; seguiva poi la categoria contrassegnata dalla lettera P, che significava Provato. Per le vacche le categorie erano due M (Miglioratrice) ed F (Feconda) 3). Donetto, a sei anni, pur avendo un buon numero di vacche a disposizione era stato classificato come Provato. Quindi il suo peso non influiva, come qualcuno tende a credere, alle sue capacità di redatore. Tra l'altro, l'animale discendeva da una lingua di sangue stretta.4)


Se osserviamo la “Tabella N° 5 - PESI” vedi figura 1, possiamo vedere che il toro Donetto 1777 SI a anni 6 pesava kg 1745, a anni 8 il suo peso era di kg 1750.5)
Quindi l'animale in 2 anni aveva acquistato 5 kg.

Nelle pagine pubblicitarie del catalogo del Mercato - Concorso dell'anno 1960 vedi figura 2 vi è scritto che aveva raggiunto 1800 kg.
Nelle pagine pubblicitarie di due cataloghi dei Mercati - Concorso dell'anno 1962, vedi figura 3 e del 1964, vedi figura 4, gli è stato attribuito il peso di 1820 kg.
Da 1750 kg a 1820 kg ci sono 70 kg di differenza in più, quanti anni sarebbe dovuto campare per mettersi addosso 70 kg di carne? 6)

Tabella N°5 pesi Fig. 1: Tabella N°5 pesi Vedi: La razza chianina anno 1971 - Pag.8/16


Da catalogo 1960 Fig. 2: Da catalogo 1960

Da catalogo 1962 Fig. 3: Da catalogo 1962

Da catalogo 1964 Fig. 4: Da catalogo 1964


Il suo figlio più importante è stato Gano 132 SI; altri figli furono: Gilberto 269 SI, Losingo 2900 SI, Pulpino 6296, vedi figura 3
e Ripreso 1320, vedi figura 4.


Il nucleo di selezione in questa azienda, fu istituito, nell'anno 1942.

La stalla dei tori inizialmente era nel Pod. S. Giacomo, dopo passò nel Pod. S. Polino e funzionava come stazione di monta taurina pubblica; gli animali, venivano allevati, dai torai: inizialmente da Morganti Raffaello e poi seguirono, Meniconi Egisto, e Palmerini Eduino.

I migliori soggetti di questa azienda furono:

SOGGETTI MASCHI ISCRITTI NEI MERCATI-CONCORSO.

Soggetti, appartenenti all'azienda, iscritti nei vari Mercati-Concorso e classifica. 7)
SoggettiAziendaMercati-ConcorsoClassifica
N°6Avv. Cagiati Filippo, Bona Osvaldo, Soc. An. S. PoloN°1415° posto generale
Soggetti, appartenenti all'azienda, iscritti nei vari Mercati-Concorso e classifica. 8)
SoggettiAziendaMercati-ConcorsoClassifica
N°11Soc. An. S. PoloN°510° posto generale
Soggetti, appartenenti all'azienda, iscritti nei vari Mercati-Concorso e classifica. 9)
SoggettiAziendaMercati-ConcorsoClassifica
N°64Soc. An. S. PoloN°2315° posto generale

Totale soggetti iscritti 81

Soggetti maschi, classificati in 31 Mercati-Concorso dall'anno 1922, all'anno 1969, ad Arezzo e a M. P. Stazione.

Soc. An. S. Polo
19221923192419261929193019311939193919401940194119421943
M. P.M. P.M. P.M. P.M. P.M. P.M. P.M. P.ARM. P.ARM. P.M. P.M. P.
1 1 1 1 2 6
1946 M.P.1946 AR1947 M.P.1947 AR1948 M.P.1949 M.P.1949 AR1950 M.P.1951 AR1952 M.P.1954 M.P.1958 M.P.1961 AR1964 M.P.1965 AR1968 AR1969 M.P.
4 5 3 4 10 4 1 1 12 44
Totale 50
Miglior toro per il numero di figli iscritti alle mostre:
ToroFigliMostre
DONETTO 1777 SIn° 46 n° 5

Dr. Vinciarelli

Dopo la metà degli anni 60 gli animali della Tenuta di S. Polo furono presi in gestione dal Dr. Vinciarelli di Chianciano.
In questa azienda come riproduttori funzionarono il toro Donato 8096 SI, figlio di Virgilio 1042 SI della Fatt.Abbadia, suo figlio Gullo 4317 SI.
Fu poi acquistato dal Coltivatore Diretto Buracchi Umberto 10) di Abbadia di M. Pulciano, il toro Iolco 559 SI che era un figlio di Distico 8417 SI della Fatt. Abbadia.
Poi ci fu Momo 4676 SI che, a Bastia Umbra nel 1976 fu Campione di categoria.
Il Vinciarelli, però, dopo pochi anni vendette tutto e chiuse l'allevamento storico.


3) In alcuni casi venivano contrassegnate con le lettere M F
5) I kg 1750 non sono mai stati registrati, l'ultimo controllo a mese intero e avvenuto il 2-5-1955 e il peso del toro fu registrato dal controllore pari a kg 1745
6) Tenendo presente che oltre i 6 anni, gli animali tendevano a perdere peso
7) Dal 1922 al 1943
8) 1946 M. P. Stazione, 1947 M. P. Stazione, 1950 M. P. Stazione, 1952 M. P. Stazione, 1958 M. P. Stazione
9) Dal 1946 al 1974, riscontrati in 23 cataloghi
10) Comunemente conosciuto come Aldo di Grillo
appunti/miro/libro/medi/s-polo.txt · Ultima modifica: 05/08/2019 18:21 da miro